header vigezzo nuovo  
 
  Logo ossola news big copia logo sport gen15 logo1 vb  
HOME rubriche CERCA CHISIAMO

Omaggio a RENZO MONGIARDINO 1916-1998

pia cerina

Fino all'11 dicembre si fa ancora in tempo a visitare una mostra Milano,

al Castello Sforzesco, nella Sala  del Tesoro nel Cortile della Rocchetta, piccola di dimensioni ma enorme per i percorsi che evoca. Si tratta della documentazione sul lavoro di RENZO MONGIARDINO ( 1915 – 1998 ), uno dei piu' celebri architetti d'interni del Novecento. 

Nato a Genova e laureatosi a Milano con Gio Ponti, dopo aver collaborato per qualche tempo con la rivista di architettura contemporanea Casabella, segue una propria strada assolutamente personale che lo porta nel corso della sua vita a diventare famoso presso una clientela facoltosa e internazionale della cultura e dell'industria, nonché come scenografo nei maggiori teatri del mondo.

Non bisogna lasciarsi ingannare appunto dalle dimensioni della mostra, concentrata sullo 'zigurrat' ovvero piramide a gradoni, ideato da Michele De Lucchi,  che occupa il centro della Sala del Tesoro, si deve guardare con attenzione il percorso suggerito dai documenti e dalle foto, 

curato da Tommaso Tovaglieri con la consulenza di Francesca Simone.

Vi è raccontata la famiglia di origine a Genova, il periodo del giovane architetto nella città natale e poi  il successo degli anni '60 e '70, la sua favolosa casa- studio a Milano e le personalità che lo hanno accompagnato nella sua vita professionale e privata. Si scopriranno allora nel percorso cronologico le favolose case di Onassis, dei Rothschild, dei Thyssen, i disegni e le foto dell'allestimento della Tosca per la Callas, la collaborazione con Zeffirelli e con Visconti, e il lavoro intenso di Mongiardino con la sua grande amica, la scenografa Lila De Nobili che da Parigi gli è stata accanto per tutta la vita. 

Mongiardino era circondato da uno stuolo di artigiani straordinari, alcuni dei quali si erano formati e lavoravano con lui da anni. Alla presentazione del film-documentario che Floriana Chally ha girato con Francesca Simone, amata nipote del grande architetto e restauratrice di professione , erano presenti tutti i vecchi collaboratori di Mongiardino ed è stata commovente la partecipazione di questi ultimi con i loro ricordi e le loro testimonianze. Hanno concluso questo evento le parole di Andrea Simone, giornalista, e  anch'egli carissimo nipote dell'architetto.

Pia Quarzo-Cerina

RM invito110

Omaggio a RENZO MONGIARDINO 1916-1998
comments
 

Ultime OssolaNews

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information